Security and Intelligence: come operano i servizi segreti?

servizi segretiServizi segreti. Il termine Intelligence include in se differenti concetti e la sua vera comprensione nasce dal grado tecnico del settore in cui la si utilizza.

C’è chi sentendo questa frase rimane subito attratto dal fascino che negli anni ci hanno offerto le più belle pellicole cinematografiche di Hollywood ed alcune serie tv di successo.

Servizi segreti corrotti, spionaggio mondiale all’ ultimo colpo, rapimenti di grandi scienziati, espolsioni di armi nucleari e finali d’effetto con incantati orizzonti insieme a stupende donne sono soltanto alcune delle immagini frequenti che si accavallano ad una realtà molto più grande.

Prima di capire nel particolare quali sono tutte le operazioni che fanno parte delle azioni di Intelligence e Security è bene frazionare gli argomenti che approfondiremo per piccole aree di interesse. Continua a leggere

Registrare il dialogo con il capo si può. Lo dice la Cassazione

registrare conversazione con il capoL’impiegato può registrare il dialogo con il titolare se l’obiettivo è quello di utilizzarla in un eventuale causa civile. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 27424 del 29 dicembre 2014, conferma il carattere di prova, sia in sede penale sia civile, di una registrazione tra persone presenti eseguita da una persona che partecipa ai dialoghi.

Nel dettaglio, i giudici ricusano il ricorso di una azienda contro la sentenza della Corte d’Appello che aveva dichiarato come illecito il licenziamento di un ingegnere che ricopriva il ruolo di capo ufficio. All’impiegato erano stati contestati un serie di accuse non provate, mentre le sole colpe documentate interessavano il tentativo di registrare un dialogo con i capi e il ritardo di una settimana nella riconsegna dell’auto aziendale. La registrazione del colloquio con il capo costituiva una potenziale prova da produrre nel corso di un eventuale processo civile e in nessun caso poteva essere valutata una condotta illecita, neanche dal punto di vista disciplinare. Continua a leggere

Si può licenziare, chi registra di nascosto le conversazioni dei colleghi

registra-di-nascostoÈ possibile licenziare per giusta causa il lavoratore che registra di nascosto i dialoghi dei colleghi.

A deciderlo è la sezione Lavoro della Cassazione convalidando, con la sentenza n. 26143 del 21/11/2013, il licenziamento imposto a un dottore dall’ospedale Ordine Mauriziano di Torino «per la grave condizione di diffidenza, sospetto e insufficenza di cooperazione venutasi a creare dentro lo staff medico di chirurgia plastica».

L’individuo, infatti, era stato incolpato di aver registrato pezzi di dialoghi di molti suoi colleghi senza che questi ne fossero a conoscenza, contravvenendo dunque il loro diritto alla riservatezza, per poi usarli in tribunale, a supporto di una denuncia per mobbing che egli stesso aveva presentato nei confronti del primario. Continua a leggere

Datagate la nuova accusa di Snowden: spiate milioni di Sim

sim spiareLa più grossa azienda produttrice di sim sarebbe stata hackerata dai servizi segreti americani e britannici, che così avrebbero avuto accesso a telefonate, messaggi, chat, e-mail, e anche ai contenuti delle conversazioni.

La National Security Agency (NSA) americana e la sua equivalente inglese GCHQ hanno rubato le chiavi crittografiche di milioni e milioni di carte SIM. Lo spiega un reportage di The Intercept, basato su un nuovo documento top secret rivelato da Edward Snowden: una serie di slide della GCHQ in cui viene dettagliato l’attacco congiunto ai sistemi di Gemalto, uno dei più grandi fornitori di sistemi di sicurezza digitale al mondo e primo produttore globale di schede SIM. Con sede in Olanda, la Gemalto, è una multinazionale presente in 85 Paesi che ogni anno produce due miliardi di sim card. Tra i suoi clienti giganti delle tlc come AT&T, Verizon, T-Mobile, Sprint, e altri 450 operatori nel mondo. Non solo: l’azienda produce anche i chip utilizzati nelle carte di credito di ultima generazione. 

Continua a leggere

Spiare il cellulare quando è Off-line? Si può fare

spiare-smartphoneAVG ha trovato un virus per Android che può spiare telefonate e scattare foto anche quando il cellulare sembra spento.

Vediamo in che modo

Se pensate che basti mettere offline il telefono cellulare o il tablet per inserire una chiave di sicurezza alla vostra privacy allora commettete un errore. Tenere per qualche ora spento il vostro cellulare servirà a far smettere vostra moglie dal telefonarvi ma non i pirati informatici che potrebbero seguitare a spiare i vostri dati.

A dichiararlo è l’azienda di sicurezza AVG che ha divulgato un importante dossier su un malware che colpisce i smartphone Android, capace di spiare i dati del smartphone anche quando è spento. Realmente il virus punta su un trucco visivo. Il codice malevolo riesce infatti a presentare la videata di spegnimento del telefono ma in realtà lo smartphone resta acceso a spiare senza che il detentore si accorga di nulla. Continua a leggere

Intercettazioni. I più “spiati”? Sempre i Riminesi: 1.375 nello scorso anno

intercettazioniNell’indagine sul fallimento di Aeradria, gli investigatori non ne hanno avuto necessità. Hanno fatto parlare i documenti (i bilanci, le lettere, i contratti stipulati) e le affermazioni rilasciate negli interrogatori. Ma sono sempre di più, nel Riminese, le indagini per le quali viene chiesto l’uso delle intercettazioni. Solo nello scorso anno giudiziario, il 2013-’14, l’uso delle intercettazioni nel nostro territorio è salito quasi del 27%, con un ricorso sempre più grande alle intercettazioni ambientali, praticamente raddoppiate da un anno all’altro. E dopo Bologna, Rimini è la provincia dove magistrati e forze dell’ordine fanno in assoluto più uso di questo strumento investigativo.

Continua a leggere

REGISTRATORE VOCALE modello Olympus DP-311

registratore vocaleRegistratore Vocale Olympus DP-311 consente per ogni circostanza operativa che ci si presenta di sostituire il modo di registrazione spostando il selettore laterale del registratore vocale. Tutte le registrazioni vocali, organizzate per data, possono essere controllate tramite la funzione Calendar search che rende più svelta l’individuazione delle registrazioni memorizzate.

Oltre alla memoria del registratore vocale da 2 GB, si possono anche usare schede di memoria SD (non incluse) nello stesso modo che si usa fare con le audiocassette. Con il registratore vocale DP-311 si può usufruire di tutti i vantaggi della registrazione vocale digitale con tutta la semplicità di un registratore vocale analogico. Continua a leggere

Software spia in computer di 30 nazioni, di Equation Group

Software spia spiare pcSvariati software spia per spiare pc sono stati installati negli hard disk di parecchi produttori di computer e vengono utilizzati per spiare i Pc di enti governativi e militari, banche, media, compagnie energetiche e tlc, nonché attivisti islamici, in 30 paesi tra cui Iran, Russia e Cina.

Lo dichiarano gli specialisti di Kaspersky, azienda di sicurezza informatica con sede a Mosca, lasciando intendere un coinvolgimento della National Security Agency (NSA) Usa, al centro dello scandalo Datagate del 2013. L’installazione dei software spia negli hard disk prodotti da una dozzina di aziende tra cui Western Digital, Seagate, Toshiba, IBM e Samsung, è opera di un gruppo “che supera qualsiasi cosa nota in termini di complessità e sofisticazione delle tecniche”, dice Kaspersky. Continua a leggere

Servizi segreti. Libia, cosa rischia l’Italia

servizi-segretiLibia e Isis: Servizi Segreti – quale è il rischio concreto per l’Italia? Il dibattimento politico è scoppiato nelle ultime ore. Al centro della discussione il bisogno o meno di un intervento militare. Ma – se lo chiedono in tanti in queste ore, che rischi ci sono per la nostra nazione? Per cominciare, una prima diretta conseguenza sarà l’aumento rapidissimo degli sbarchi sulle nostre rive. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera sono circa 200mila i migranti pronti a sbarcare in Italia. Certo è che questo è il momento meno bello da quando i fondamentalisti islamici hanno posto nel mirino l’Europa. Lo scrive il Corriere della Sera che menziona un dossier dei servizi segreti che ha sollevato l’interesse da una parte proprio sul flusso compatto di arrivi. A questo allarme si associa il rischio di atti terroristici già registrati subito dopo l’attacco in Francia a Charlie Hebdo. Continua a leggere

Virus. Facebook, nuovo malware contagia anche smartphone e sottrae dati sensibili

virus“Agente Lisa”, uno degli account Facebook della Polizia di Stato, allerta i suoi fan da un nuovo virus che si propaga su Facebook.

«Vi trovate aggiunti in un video o in una fotografia da un vostro conoscente (si tratta quasi ogni volta di pornografia) solo che il vostro conoscente non ne è a conoscenza e se, attratti, cliccate sul link, il vostro computer sarà contaminato da un virus», si legge in una notizia della pagina FB di ‘Agente Lisa’ che ha già sorpassato le 45 mila condivisioni.

Il virus «Trattasi di un software malevolo – avvisa la Polizia di Stato – che si infila nel computer e tra i vari scopi può spiare anche i dati sensibili. Questo virus, oltretutto si può propagare da contatto a contatto, ad esempio si può infilare nella chat, perciò se chattate con un conoscente infetto potreste essere contaminati anche voi. State attenti poi ai telefoni, perché si può propagare anche sui smartphone». Continua a leggere