GPS Tracker per localizzare l’auto del proprio partner


gps-trackerGPS tracker. Che cosa è?

Un GPS tracker è un localizzatore satellitare tracker gps in grado di sorvegliare e tracciare gli spostamenti di cose o persone tramite i segnali della rete satellitare GPS (Global Positioning System) e sofisticati chip elettronici integrati che gestiscono l’invio in remoto (tramite rete GSM/GPRS della telefonia mobile) dei dati satellitari ricevuti e relativi alla posizione anche quando i segnali sono deboli.

I dati relativi alla posizione trovata possono essere trasmessi tramite un messaggio di testo sms o mms e successivamente controllati.

I localizzatori GPS tracker sono disponibili sul mercato in tante tipologie che si distinguono per la possibilità di essere forniti di funzioni non soltanto di tracciamento, ma anche di differente gestione dei dati, del monitoraggio dei gps, dello storico e della capacità di funzionamento delle batterie. Di dimensioni ridotte, un localizzatore GPS tracker può essere installato facilmente anche in una tasca, in borse, in pacchi, in vetture e imbarcazioni e nei più svariati posti.

Come funziona un GPS tracker?

Il sistema di tracciamento di un tracker GPS funziona come ricevitore della posizione del tracker gps mediante ad una antenna integrata che riceve i segnali di almeno quattro satelliti della rete GPS per localizzare in tempo reale la posizione. La posizione localizzata viene poi inviata in remoto a un telefono smartphone o cellulare tramite un sms contenente i dati delle coordinate geografiche o un link di Google Maps dove poi andare a visionare sulla mappa la posizione del veicolo o della persona.

Ci sono in commercio difatti tracker gps che sono capaci anche in tempo reale di inviare direttamente sulla rete Internet di un PC e simultaneamente a più smartphone la posizione del veicolo o della persona..

Il funzionamento è garantito grazie all’azione contemporanea di più tecnologie: si incrociano segnali GPS, si usa la rete mobile GSM o GPRS o UMTS dei telefoni smartphone e la rete di Internet; tutto il coordinamento di acquisizione dei dati dal GPS e invio in remoto è controllato da un potente microchip integrato al GPS tracker che ne rappresenta il cuore e cervello.

Campi applicativi di un GPS tracker

“Tracker” è la parola che identifica la funzione principale del localizzatore satellitare gps che memorizza e salva la traccia di un percorso ricevendo ad intervalli, in tempo reale, la posizione mediante il sistema satellitare GPS.

I scenari dove impiegare un GPS tracker sono tanti e utili per le più svariate necessità: antirapina, antifurto, localizzazione per casi di soccorso, investigazioni private, localizzazione di pacchi o automezzi, monitoraggio della flotta aziendale di veicoli o di auto commerciali ed altro.

Può capitare anche che il localizzatore GPS tracker visto le sue piccole dimensioni, sia occultato e installato all’insaputa della persona, per localizzarne la posizione e seguirne i spostamenti. In questo caso siamo di fronte ad un uso improprio del GPS tracker.

Misure anti spionaggio

Per salvaguardarsi e difendersi dalla possibilità di essere spiati nei propri movimenti dalla presenza di un localizzatore spia tracker gps è possibile contattare i tecnici della Polinet S.r.l per un intervento di bonifica ambientale da microspie e localizzatori gps spia.

Potrebbe interessarti anche :

Lascia un commento