COVID-19: Pompeo afferma che ci sono prove “significative” che il nuovo coronavirus sia emerso dal laboratorio cinese

coronavirus-cina-wuhan

I migliori esperti finora sembrano pensare che sia stato creato dall’uomo.

Coronavirus cina wuhan. Non ho motivo di non crederci a questo punto “, ha aggiunto Il segretario di Stato Mike Pompeo.

Ha dichiarato domenica che “vi è stata una quantità significativa di prove” che il nuovo coronavirus è emerso da un laboratorio cinese, ma non ha contestato la conclusione delle agenzie di intelligence statunitensi che non fosse stata creata dall’uomo.

“Vi è una notevole quantità di prove che provengono da quel laboratorio di Wuhan”, ha detto Pompeo alla ABC “This Week”, riferendosi al coronavirus cina wuhan emerso alla fine dell’anno scorso in Cina e ha ucciso circa 240.000 persone in tutto il mondo, tra cui più di 67.000 negli Stati Uniti.


Pompeo quindi ha brevemente contraddetto una dichiarazione rilasciata questa settimana dalla principale agenzia di spionaggio statunitense secondo cui il virus non sembrava essere stato creato dall’uomo o geneticamente modificato.

LEGGI ANCHE: La Cina produce armi biologiche? Guarda le sue capacità


Tale affermazione ha ridotto le teorie della cospirazione promosse dagli attivisti anti-cinesi e da alcuni sostenitori del presidente Donald Trump che suggeriscono che è stato sviluppato in un laboratorio di armi biologiche del governo cinese.

“I migliori esperti finora sembrano pensare che sia stato creato dall’uomo. Non ho motivo di non crederci a questo punto “, ha detto Pompeo.

Quando l’intervistatore ha sottolineato che non è stata la conclusione delle agenzie di intelligence statunitensi, Pompeo ha fatto un passo indietro, dicendo: “Ho visto ciò che la comunità dell’intelligence ha detto. Non ho motivo di credere che abbiano sbagliato. “

Il Dipartimento di Stato americano non ha immediatamente risposto a una richiesta di chiarimenti sui commenti di Pompeo.

Il rapporto di giovedì dell’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale ha affermato che concordava con “l’ampio consenso scientifico” che la malattia non era causata dall’uomo.

Funzionari statunitensi che hanno familiarità con i rapporti e le analisi dell’intelligence hanno dichiarato per settimane che non credono che gli scienziati cinesi abbiano sviluppato il coronavirus cina wuhan in un laboratorio governativo di armi biologiche da cui è poi fuggito.

Piuttosto, hanno affermato di ritenere che sia stato introdotto attraverso il contatto umano con la fauna selvatica in un mercato di carne nella città centrale di Wuhan, o che sarebbe potuto fuggire da uno dei due laboratori del governo di Wuhan che si ritiene conducessero ricerche civili su possibili pericoli biologici.

Pompeo giovedì ha detto che non era noto se il virus provenisse dall’Istituto di virologia di Wuhan, da un mercato della carne o da qualche altra parte.

Trump ha affermato lo stesso giorno di essere sicuro che possa aver avuto origine in un laboratorio di virologia cinese, ma ha rifiutato di descrivere le prove.

Related posts

Leave a Comment