Coronavirus. Che cos’è, quali sono i suoi sintomi e quando dovrei chiamare un medico?

coronavirus

Che cos’è il Coronavirus Covid-19?

Coronavirus. È causato da un membro della famiglia dei coronavirus che non è mai stato riscontrato prima. Come altri coronavirus, si è trasferito all’uomo dagli animali. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) l’ha dichiarata una pandemia.

Quali sono i sintomi che questo coronavirus provoca?

Secondo l’OMS, i sintomi più comuni di Covid-19 sono febbre, stanchezza e tosse secca. Alcuni pazienti possono anche avere naso che cola, mal di gola, congestione nasale e dolori e dolori o diarrea.

Alcune persone riferiscono di aver perso il senso del gusto e / o dell’olfatto. Circa l’80% delle persone che assumono Covid-19 soffre di un caso lieve – circa grave come un normale raffreddore – e guarisce senza bisogno di alcun trattamento speciale.


Leggi anche: Termometro Coronavirus ad Infrarossi per misurare la temperatura corporea


Circa una persona su sei, dice l’OMS, si ammala gravemente. Gli anziani e le persone con problemi medici di base come ipertensione, problemi cardiaci o diabete o condizioni respiratorie croniche, sono a maggior rischio di gravi malattie da Covid-19.

Nel Regno Unito, il National Health Service (NHS) ha identificato i sintomi specifici da cercare come se si verificassero:

Una temperatura elevata: ti senti caldo al tatto sul petto o sulla schiena.
Una nuova tosse continua – questo significa che hai iniziato a tossire ripetutamente.

Poiché si tratta di polmonite virale, gli antibiotici sono inutili. I farmaci antivirali che abbiamo contro l’influenza non funzioneranno e attualmente non esiste un vaccino. Il recupero dipende dalla forza del sistema immunitario.

Dovrei andare dal medico se ho la febbre o la tosse?

No. Nel Regno Unito, il consiglio del SSN è ora che chiunque abbia i sintomi dovrebbe rimanere a casa per almeno 7 giorni.

Se vivi con altre persone, dovrebbero rimanere a casa per almeno 14 giorni , per evitare di diffondere l’infezione fuori casa. Questo vale per tutti, indipendentemente dal fatto che abbiano viaggiato all’estero.

Molti paesi hanno imposto divieti di viaggio e condizioni di blocco al fine di tentare di arrestare la diffusione del virus. È necessario verificare con le autorità locali per gli ultimi consigli sulla ricerca di assistenza medica.


Leggi anche: Termocamera portatile Hikvision DS-2TP31B-3AUF per Coronavirus


Quante persone sono state colpite?

A partire dal 17 aprile, oltre 2,1 milioni di persone sono state infettate in oltre 185 paesi, secondo il Johns Hopkins University Center for Systems Science and Engineering .

Ci sono stati più di 145.000 morti in tutto il mondo . Oltre 4.500 di questi decessi sono avvenuti nella Cina continentale , dove il coronavirus è stato registrato per la prima volta nella città di Wuhan.

Gli Stati Uniti hanno avuto oltre 34.500 vittime, l’Italia più di 22.000 e la Spagna ha visto oltre 19.500.

Gli Stati Uniti hanno più casi confermati rispetto a qualsiasi altro paese – oltre 676.000. Molti di coloro che sono morti hanno patologie di base, complicate dal coronavirus.

Più di 543.500 persone sono state registrate come guarite dal coronavirus.

Perché è peggio della normale influenza e quanto sono preoccupati gli esperti del coronavirus?

Non sappiamo ancora quanto sia pericoloso il nuovo coronavirus, e non lo sapremo fino a quando non saranno disponibili più dati, ma le stime del tasso di mortalità sono andate da molto meno dell’1% nei giovani a oltre il 3% tra coloro che sono anziani o hanno condizioni di salute sottostanti.

L’influenza stagionale ha in genere un tasso di mortalità inferiore all’1% e si pensa che causi circa 400.000 morti ogni anno a livello globale.

Sars ha avuto un tasso di mortalità superiore al 10%.

Un’altra chiave sconosciuta è quanto contagioso sia il coronavirus.

Una differenza cruciale è che, diversamente dall’influenza, non esiste un vaccino per il nuovo coronavirus, il che significa che è più difficile per i membri vulnerabili della popolazione – gli anziani o quelli con problemi respiratori o immunitari esistenti – proteggersi.

Lavarsi le mani ed evitare altre persone in caso di malessere, sono importanti.

Ci sono stati altri coronavirus?

La sindrome respiratoria acuta grave (Sars) e la sindrome respiratoria mediorientale (Mers) sono entrambe causate da coronavirus che provengono da animali.

Nel 2002, Sars si diffuse praticamente senza controllo in 37 paesi, causando il panico globale, colpendo più di 8.000 persone e uccidendone più di 750.

Mers sembra essere meno facilmente trasmesso da uomo a uomo, ma ha una maggiore letalità, uccidendo il 35% di circa 2.500 persone che sono stati infettati.

Related posts

Leave a Comment