Green pass, ecco chi NON può pretenderlo con il nuovo DPCM

green-pass

Green pass con il nuovo Dpcm del 17 giugno 2021 dal presidente il Consiglio Mario Draghi approva la verifica del certificato da parte delle forze dell’ordine e dei pubblici ufficiali nello svolgimento delle proprie funzioni.

Green pass anche i dipendenti delle compagnie aeree, marittime o dei trasporti potrà pretendere di esibire il certificato.

Nel caso di eventi artistici e di intrattenimento, sportivi, o feste come i matrimoni, i proprietari degli esercizi pubblici o dei luoghi dove si svolgono questi eventi avranno diritto a verificare la documentazione.

Il caso dell’albergo e del ristorante

E in albergo o al ristorante?

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato che i gestori di alberghi, ristoranti e negozi non avranno il titolo di esigere dai clienti il green pass.

Si dovranno in ogni caso mantenere le restrizioni contemplate dalle singole strutture e, in caso ci si trovi fuori dall’Italia, quelle previste dal Paese ospitante.

E dunque non è indispensabile esibire alcuna documentazione per un pranzo o una cena al ristorante.

Per i gestori dei ristoranti è discrezionale la misurazione della temperatura all’ingresso dei clienti nei locali.

Resta anche in zona bianca il valore massimo di sei persone nei tavoli all’interno dei locali.

All’aperto è stato invece dato il via libera alle grandi tavolate tra amici.

Related posts

Leave a Comment