Google rompe il silenzio sulle richieste dell’Fbi

Google è la prima azienda Internet a gettar luce sul grande e controverso segreto che riguarda la raccolta di dati elettronici senza mandato da parte dell’Fbi. Così diversi media americani (CNet , Forbes , Wired , per citarne alcuni) hanno diffuso la notizia, spiegando che i funzionari dell’agenzia governativa possono inviare una richiesta «top secret» alle società di telecomunicazioni per ottenere informazioni dettagliate relative agli utenti americani, con l’unica condizione che le dichiarino rilevanti per un’indagine di sicurezza nazionale. Non è necessaria alcuna approvazione da parte del tribunale e rivelare…

Continua a leggere