Campagna online del Mossad per reclutare nuovi agenti

Una campagna internet per reclutare nuovi agenti. La nuova iniziativa del Mossad, i servizi segreti israeliani, hanno lanciato un appello a “uomini e donne creative che amano le sfide” perché entrino a far parte di un team che garantirà “un lavoro fuori dall’ordinario e dinamico”. Lo slogan della campagna ne mostra i chiari intenti: “Con nemici come questi, abbiamo bisogno di amici”. “Se hai coraggio, saggezza e ingenuità, puoi influenzare e concretizzare una missione nazionale e personale. Se sai come affascinare e motivare la gente, potresti essere fatto del materiale…

Continua a leggere

Israele, prigioniero X implicato in operazione del Mossad in Italia

Si infittisce il mistero sul “prigioniero X“, detenuto segretamente e trovato morto in un carcere israeliano nel 2010: Ben Zygier era sospettato dal Mossad di aver passato informazioni all’intelligence australiana su una operazione segreta dello stesso Mossad in Italia. A riferirlo è la televisione australiana Abc, ripresa dal giornale israeliano Haaretz. “Zigyer – si legge sul sito di Abc – venne arrestato perché il Mossad sospettava avesse passato informazioni al servizio segreto interno australiano (Asios)”. E in effetti, continua l’emittente australiana che la scorsa settimana ha rivelato la vera identità…

Continua a leggere

Perché le donne sono le spie migliori

Il capo del Mossad ha lodato le sue sottoposte, ma anche negli Stati Uniti l’opinione è condivisa. Tamir Pardo, intervistato da Globes, ha tessuto le lodi delle donne che dipendono dalla sua agenzia: “Le donne hanno un netto vantaggio nella guerra segreta grazie alla loro abilità nel multitasking”. Aggiungendo che sono più prave a recitare i ruoli richiesti e superiori agli uomini quando è necessario comprimere il proprio ego per ottenere uno scopo. DICE IL MOSSAD  – “Le donne sono più dotate nel decifrare le situazioni. Contrariamente agli stereotipi si vede…

Continua a leggere