Virus. Facebook, nuovo malware contagia anche smartphone e sottrae dati sensibili

virus facebook

“Agente Lisa”, uno degli account Facebook della Polizia di Stato, allerta i suoi fan da un nuovo virus che si propaga su Facebook.

Virus Facebook. «Vi trovate aggiunti in un video o in una fotografia da un vostro conoscente (si tratta quasi ogni volta di pornografia) solo che il vostro conoscente non ne è a conoscenza e se, attratti, cliccate sul link, il vostro computer sarà contaminato da un virus», si legge in una notizia della pagina FB di ‘Agente Lisa’ che ha già sorpassato le 45 mila condivisioni.

Il virus Facebook

«Trattasi di un software malevolo – avvisa la Polizia di Stato – che si infila nel computer e tra i vari scopi può spiare anche i dati sensibili. Questo virus, oltretutto si può propagare da contatto a contatto, ad esempio si può infilare nella chat, perciò se chattate con un conoscente infetto potreste essere contaminati anche voi. State attenti poi ai telefoni, perché si può propagare anche sui smartphone».

Perciò, come difendersi? «Tanto per cominciare – suggerisce la Polizia – non cliccare su link che vi appaiono strani (probabile che un mio conoscente mi aggiunga in un video porno sulla mia pagina?). Installate, per di più, un ottimo antivirus aggiornato. E poi utilizzate il passaparola con i vostri amici di Facebook. Una buona idea è quella di postare una notizia sulla vostra bacheca spiegando a tutti gli amici che non avete aggiunto nessuno su video o foto e di non cliccare link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus».

I suggerimenti. In alternativa, si può aggiungere sulla propria pagina il post pubblicato sulla bacheca di ‘Agente Lisà. «Pochi stratagemmi che di sicuro basteranno a proteggere il vostro computer», afferma la Polizia. Con la pagina Facebook “Agente Lisà” la Polizia di Stato vuole trasmettere alla gente, con un approccio giovane e ‘friendly’, le conclusioni del lavoro giornaliero dei poliziotti, ma specialmente porre in guardia i cittadini dai pericoli che ci sono sul web e nella vita quotidiana. Un idea che piace, a giudicare dalle centinaia di migliaia di contatti quotidiani e in continuo aumento.

Related posts

Leave a Comment