Vladimir Putin dichiara indipendenti le province controllate dai ribelli

Vladimir Putin ha detto al consiglio di sicurezza, che era necessario considerare le richieste dei ribelli filo-russi.

Il decreto firmato da Vladimir Putin

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto in riconoscimento di due regioni separatiste dell’Ucraina come entità indipendenti a seguito di un discorso televisivo alla nazione questa sera.

Ha detto di essere fiducioso che i cittadini russi abbiano sostenuto la decisione dopo aver preso in considerazione le richieste dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (DPR) e della Repubblica popolare di Luhansk (LPR).

Le dichiarazione di Boris Johnson

Boris Johnson ha affermato che la decisione di Putin di riconoscere l’indipendenza di Donetsk e Luhansk è una violazione del diritto internazionale.

LEGGI ANCHE Armi che la Russia potrebbe usare per attaccare l’Ucraina

Il primo ministro Johnson ha affermato che l’ultima mossa di Putin è stata un “malaugurio” e un “segno oscuro” che le cose si stanno muovendo nella direzione sbagliata.

“Questo è chiaramente una violazione del diritto internazionale, è una flagrante violazione della sovranità e dell’integrità dell’Ucraina”, ha affermato.

Dichiarazione del ministro degli esteri

Nel frattempo, il ministro degli Esteri ha affermato che il riconoscimento della Repubblica popolare di Donetsk e della Repubblica popolare di Luhansk come Stati indipendenti “dimostra la decisione della Russia di scegliere una via di confronto rispetto al dialogo”.

“Coordineremo la nostra risposta con gli alleati”, ha detto Liz Truss. “Non permetteremo che la violazione da parte della Russia dei suoi impegni internazionali rimanga impunita”.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Related posts

Leave a Comment