Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Per ottenere maggiori informazioni clicca qui.

La guida di Spiare.com per spostarsi sicuri nel mondo

In viaggio è meglio usare il proprio nome e cognome e non farsi pizzicare da qualche pedinatore in ascensore. Preferibilmente vanno usate le scale o bisogna andare ad un piano differente.

La guida di Spiare.com per spostarsi sicuri nel mondo

Viaggiare sicuri nel mondo con i consigli di Francesco Polimeni amministratore di Spiare.com azienda specializzata in sicurezza
 

Tutte le persone che vogliono viaggiare sicuri possono seguire i nostri consigli. Più esattamente gli accorgimenti consigliati da Francesco Polimeni, ex agente della Polizia di Stato, che ha fornito un decalogo per scongiurare i problemi di sicurezza in caso di viaggio. Anche nei paesi poco ospitali e da evitare, è infatti possibile trascorrere una vacanza praticamente senza rischi, se si osservano pochi ma utili consigli. Quelli di Polimeni sono dei suggerimenti validi non solo per gli agenti segreti, ma anche per tutti i turisti che hanno angoscia a trascorrere una vacanza in un paese potenzialmente pericoloso.

Uno dei suggerimenti forniti dall’ex agente della Polizia per muoversi sicuri è quello di avere copie di ogni documento, in caso di smarrimento o furto. Meglio dunque portare con sé una copia del passaporto, carta di identità o tessera sanitaria e conservare i propri dati di accesso salvate sulla propria email. In caso di viaggio in aereo è poi bene avere l’etichetta “Fragile” sul proprio bagaglio; in questo modo essa uscirà prima dall’aeroporto e il pericolo di essere smarrita o danneggiata verrà meno. Un ottimo suggerimento è ancora quello di occultare il denaro in accessori inimagginabili, distante dalle valigie o dai portamonete.

Consiglio valido per chi ha qualche competenza come agente segreto è quello di avere sempre in mano le chiavi, in modo da poterle usare come armi di difesa. Da non scordare che è poi bene muoversi con i taxi del proprio albergo, in modo da scongiurare rapimenti, piuttosto frequenti ad esempio a Città del Messico. Per chi ha paura di essere spiato poi è da prendere in considerazione l’idea di sostituire il proprio telefono cellulare, per non essere individuabile da software spia installati nello smartphone.

Per passare inosservati un consiglio di Polimeni per muoversi sicuri è mettersi i vestiti come gli abitanti del posto. Il localizzatore satellitare GPS è un dispositivo obbligatorio per non perdersi in caso di perdita del telefono cellulare: meglio averne sempre uno con sé. Due ultimi suggerimenti indirizzati da Polimeni alle persone che vogliono scongiurare problemi riguardano i pedinamenti. In viaggio è meglio usare il proprio nome e cognome e non farsi pizzicare da qualche pedinatore in ascensore. Preferibilmente vanno usate le scale o bisogna andare ad un piano differente. 

Pubblicato da testudo 15/07/2016

WhatsApp Assistenza Spiare