Perché le donne sono le spie migliori

spie-donneIl capo del Mossad ha lodato le sue sottoposte, ma anche negli Stati Uniti l’opinione è condivisa. Tamir Pardo, intervistato da Globes, ha tessuto le lodi delle donne che dipendono dalla sua agenzia: “Le donne hanno un netto vantaggio nella guerra segreta grazie alla loro abilità nel multitasking”. Aggiungendo che sono più prave a recitare i ruoli richiesti e superiori agli uomini quando è necessario comprimere il proprio ego per ottenere uno scopo.

DICE IL MOSSAD  – “Le donne sono più dotate nel decifrare le situazioni. Contrariamente agli stereotipi si vede che le abilità delle donne sono superiori a quelle degli uomini in termini di capire il territorio, leggere le situazioni, e di attenzione allo spazio.

DICE LA CIA – Lindsay Moran (nell’immagine), che ha lavorato cinque anni per CIA ed è autrice di Blowing My Cover, My Life As A Spy, spiega che uno dei segreti meglo conservati della CIA è che le sue migliori spie sono donne. Sono le migliori a reclutare agenti stranieri, a fare amicizia con altre persone e a leggerle scovando le loro debolezze e vulnerabilità, doti fondamentali per i servizi segreti.

DONNA E’ MEGLIO – “Le donne sono già preoccupate per la sicurezza del luogo in cui si trovano. Sono sempre alla ricerca di sospetti, persone che le potrebbero seguire, situazioni pericolose. Abbiamo compensato l’essere il sesso più debole sviluppando una maggiore intelligenza di strada”. Dice poi Moran che l’istinto materno è perfetto quando si tratta di curare e di proteggere agenti o fonti che non sono molto stabili e sono esposti a molteplici pericoli, come i bambini. Le donne inoltre hanno un maggiore ventaglio di scuse a disposizione, una relazione sentimentale è sempre una scusa plausibile per incontrare un uomo ed è inutile dire che hanno maggiore facilità a fare conoscenze o ad attirare l’interesse degli uomini.

Related posts

Leave a Comment