Hacker. Anonymus ha un italiano nel mirino

hacker anonymus

L’hacker ha un account twitter in cui scrive proclami sulla presa di Roma. Hacker anonymus. Sul web dà suggerimenti a chi ha difficoltà tecniche e mostra come utilizzare apparecchi informatici di spionaggio. Da oggi è uno “spiato” Il profilo dell’hacker su Twitter è @technicalisis: è l’ “hacker italiano” dell’Is, stravagante personaggio della propaganda informatica dello Stato Islamico. Addirittura secondo qualcuno, ma non ci sono conferme, ne sarebbe il capo. La notizia rimbalzata dalle agenzie, aveva indicato in un hacker italiano residente all’estero uno dei capi della comunicazione dello Stato Islamico.…

Continua a leggere

Spie vecchio stile tra Washington e Pechino

In tempi di accuse incrociate di intrusioni e attacchi informatici, l’ultimo presunto caso di spie tra Stati Uniti e Cina in ordine di tempo è invece legato al fattore umano. Certo memorie esterne e pc sono stati gli oggetti cui l’Fbi si è interessata durante l’interrogatorio di Bo Jiang, scienziato cinese al Langley Research Center della Nasa, fermato all’aeroporto Dulles a Washington mentre era in procinto di imbarcarsi su un volo di sola andata per Pechino. Secondo quanto riferito dal Washington Examiner il ricercatore cinese sarebbe sotto inchiesta per violazione…

Continua a leggere

Google lancia un video-manuale per proteggere i siti web dagli attacchi degli hacker

Un kit di pronto soccorso per siti web colpiti dai pirati informatici: quello lanciato da Google è un corso in video (http://www.google.com/webmasters/hacked) per indicare ai neofiti che gestiscono siti web cosa fare nel caso in cui scoprano di essere caduti nella rete dei cybercriminali. Ricostruisce un itinerario in otto tappe e attraverso brevi filmati mostra le strade da percorrere per difendersi. Il corso anti-pirati La prima lezione di Webmasters help for hacked sites è in lingua inglese, con sottotitoli attivabili: ricorda che quando gli hacker entrano in un sito web…

Continua a leggere

Hacker cinesi: ecco come fanno

Hacker. The Chinese Job. No, non è l’improbabile sequel di come lo facevano gli italiani, ma un modo di sintetizzare le azioni degli hacker cinesi, spauracchio delle aziende statunitensi delle ultime settimane. A cadere sotto i colpi dei sofisticati intrusi dagli occhi a mandorla c’è anche una società che ha fatto la storia dell’informatica, la Apple, e che per questo avrebbe potuto e dovuto difendersi meglio. Ma è davvero così difficile prevedere dove colpiranno gli Anonymous d’Oriente? Secondo Mandiant, società che ha avviato le ricerche sulle violazioni al New York…

Continua a leggere

Cina, gli 007 americani scovano il palazzo degli hacker anti-Usa.

UN PALAZZONE anonimo nell’area di Pudong, a Shanghai. E’ da là che nel normale quotidiano di un quartiere come tanti, operava APT1, la Advanced Persistent Threat, il gruppo hacker capace di penetrare nelle reti delle amministrazioni e delle aziende  statunitensi, denominato Comment Crew. Recentemente, grandi giornali statunitensi come il New York Times,  Washington Post e  Wall Street Journal hanno subito attacchi informatici importanti. A rivelarlo è un rapporto della società di cybersicurezza Mandiant, che ha monitorato le attività hacker sul territorio riconducendole poi al palazzo di Shanghai. Sul quale indagava…

Continua a leggere

Come mai gli hacker attaccano Twitter?

Twitter è solo l’ultimo degli attacchi di una certa portata ad aver scosso il Web. Parliamo di un attacco che ha coinvolto circa 250mila utenti. Le modalità non sono state rese note, ma pare che quelli di Twitter si siano accorti di “ unusual access patterns that led to us identifying unauthorized access attempts to Twitter user data”, come recita una parte del post pubblicato nel blog ufficiale. Insomma, dai registri di accesso, risulta che qualcuno ha tentato di accedere agli account di alcuni utenti con metodi non convenzionali. Per…

Continua a leggere

Attacco a Twitter: cosa fare per sapere se il proprio account è a rischio hacker

Twitter ha rivelato di aver scoperto una possibile sottrazione, da parte di hacker, di dati relativi a circa 250mila utenti nel mondo. E per sicurezza ha inviato un messaggio email con l’avviso di cambiare password a coloro che fanno parte del gruppo a rischio. Ma le indagini sono ancora in corso. Gli iscritti del social network che, invece, non hanno ricevuto nelle ultime ore all’interno della propria casella di posta elettronica una comunicazione inviata da Twitter possono comunque valutare di modificare la loro password se ritengono che non sia sicura.…

Continua a leggere

Gli hacker trasformano il tuo telefono in microspia

Avete mai avuto quella paura di essere spiati nella vostra stessa camera o in ufficio? Un nuovo hack trasforma i telefoni Cisco in una microspia da ufficio, concretizzando le paure. Stiamo parlando della serie Cisco Unified IP Phone 7900, con schermo LCD e connessione a internet. La scoperta è del dottorando Ang Cui e del professore di scienze informatiche Salvatore Solfo – della Columbia University. L’hack può essere eseguito sui telefoni finché l’hacker non ha accesso fisico al dispositivo. Cui ha dimostrato che l’hacker può infiltrarsi tramite la porta seriale…

Continua a leggere