Due aerei spia statunitensi in volo sull’Ucraina orientale

aerei-spia

Lunedì, due aerei spia dell’aeronautica statunitense sono stati avvistati sorvolare l’Ucraina orientale vicino alla zona di conflitto nella regione del Donbas.

Aerei spia. La missione ha coinvolto un aereo di sorveglianza a terra E-8C e un aereo da ricognizione RC-135V. Gli aerei da spionaggio sono passati a meno di 40 miglia dal territorio controllato dai militari separatisti nel Donbas, che confina con la Russia.

bonifica microspie gps auto

Secondo Forbes, questo segna una delle prime volte che tutta l’aeronautica americana ha volato apertamente all’interno dello spazio aereo ucraino.

Gli aerei avrebbero potuto volare con i loro transponder totalmente spenti, ma erano accesi, rendendo l’aereo visibile sui radar di volo pubblici.

La missione di ricognizione arriva tra le crescenti tensioni tra Stati Uniti e Russia sull’Ucraina, e Mosca ha ripetutamente messo in guardia contro il dispiegamento delle forze armate statunitensi vicino ai suoi confini.

La Russia sta cercando delle garanzie dall’Occidente per fermare l’espansione della NATO verso est, e Stati Uniti e Russia stanno discutendo sulle questioni di sicurezza il 10 gennaio.

In un altro dispiegamento militare rivolto alla Russia, il Segretario alla Difesa Lloyd Austin ha ordinato alla portaerei USS Harry S. Truman e al suo gruppo d’attacco di rimanere nella regione del Mar Mediterraneo piuttosto che trasferirsi in Medio Oriente.

Un funzionario del Pentagono ha dichiarato all’Associated Press che la mossa militare aveva lo scopo di rassicurare gli alleati in Europa.

Il Mediterraneo è lontano dalla Russia, ma posiziona le navi da guerra statunitensi vicino allo stretto del Bosforo in Turchia, che viene utilizzato per entrare nel Mar Nero.

Negli ultimi anni, gli Stati Uniti e la NATO hanno notevolmente aumentato in dismisura l’attività militare nel Mar Nero, che la Russia indica come una delle principali fonti di ampie tensioni nella regione.

bonifica microspie gps auto

Related posts

Leave a Comment