MICROSPIE AUDIO

Guerra nucleare: simulazione di un escalation plausibile tra gli Stati Uniti e la Russia

guerra-nucleare

SGS ha sviluppato una nuova simulazione per un’escalation di guerra nucleare plausibile tra gli Stati Uniti e la Russia utilizzando posizioni, obiettivi e stime di mortalità realistiche delle forze nucleari.

La Guerra nucleare.

Si stima che nelle prime ore del conflitto ci sarebbero più di 90 milioni di persone morte e ferite a causa dell’esplosione e della ricaduta della polvere radioattiva.

Questo progetto è motivato dalla necessità di far riflettere le persone e di evidenziare le conseguenze potenzialmente catastrofiche degli attuali piani di una guerra nucleare degli Stati Uniti e della Russia.

Il rischio di una ampia guerra nucleare è aumentato drammaticamente negli ultimi due anni, poiché gli Stati Uniti e la Russia hanno ormai abbandonato da diverso tempo i trattati di lunga data sul controllo delle armi nucleari.

Hanno iniziato a sviluppare nuovi tipi di armi nucleari e hanno aumentato notevolmente le circostanze in cui potrebbero utilizzare armi nucleari.

Questo video di quattro minuti, da guardare con attenzione

Si basa su valutazioni indipendenti delle attuali posizioni delle forze statunitensi e russe, dei piani di una terza guerra mondiale e degli obiettivi delle armi nucleari.

Ulteriori informazioni

Utilizza ampi set di dati sulle armi nucleari attualmente dispiegate, i rendimenti delle armi e i possibili bersagli per armi particolari.

Nonché l’ordine di battaglia stimando e valutando quali armi vanno a quali bersagli in quale ordine in quale fase della guerra per mostrare l’evoluzione di il conflitto nucleare dalle fasi tattiche a quelle strategiche fino a quelle di targeting urbano.

I feriti e le vittime immediate risultanti che si verificherebbero in ogni fase del conflitto sono determinate utilizzando i dati di NUKEMAP.

Tutte le stime di mortalità sono limitate alle morti acute e violente dovute alle esplosioni nucleari e sarebbero significativamente aumentate dai decessi causati da ricadute nucleari e altri effetti a lungo termine.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Related posts

Leave a Comment